Biete da Coste - Az. Agr. Zanchi | Prodotto in fattoria
prodotti  /  Ortofrutta  /  Verdura  /  Biete da Coste - Az. Agr. Zanchi

Az. Agr. Zanchi

Biete da Coste - Az. Agr. Zanchi

[[ selectedVariant.body ]]
€ [[ selectedVariant.price.original_price | floatformatvue ]] IVA inclusa
€ [[ selectedVariant.price.price | floatformatvue ]] IVA inclusa
Disponibile
Disponibile
Pezzi disponibili in magazzino: [[ selectedVariant.stock ]]
Per quantitativi superiori è possibile effettuare un preordine
[[ selectedVariant.shipping_stock_info ]]
Disponibile fino a esaurimento scorte
Pezzi disponibili in magazzino:[[ selectedVariant.stock ]]
Disponibile
Prodotto momentaneamente esaurito
Preordinalo ora
Prodotto esaurito
Q.tà  

Le Biete da coste, dette anche bide o semplicemente coste, sono  barbabietole che si differenziano da quella da taglio, dette anche erbette, per la presenza di una costa più spessa dal colore bianco (coste d'argento).

Stagionalità
Dall'autunno inoltrato per tutto l'inverno fino ai primi di aprile, anche se il periodo migliore è a fine stagione una volta che il freddo ha reso i tessuti delle foglie più teneri

Proprietà e Benefici
La proprietà principale è quella depurativa; per questo l’utilizzo è consigliato soprattutto in primavera ed autunno, durante i cambi di stagione.
Ha proprietà remineralizzanti, per cui sono consigliate per chi pratica attività sportive o suda molto. Sono ricche di potassio magnesio, calcio, sodio e ferro. Ottime per stitichezza, anemia e arteriosclerosi. Oltre a portentosi decotti, si possono usare le foglie come cataplasma per scottature, ascessi ed emorroidi
 
Pulizia e Mondatura
La pulizia delle biete, che siano da taglio o da coste, prevede la divisione delle foglie dal loro gambo. Il modo migliore è incidere le foglie nella loro attaccatura con un taglio a triangolo e tirare il gambo dalla base per staccarle, separandole dalla parte verde e tenera.
 
Consigli in Cucina
La Bieta da costa si consuma cotta. Il modo migliore è lessarla. Le foglie hanno tuttavia una tempistica di cottura diversa da quella dei gambi. Dopo aver tagliuzzato le foglie metterle in acqua bollente per 1 minuto, scolarle e sciacquarle sotto acqua fredda; dopodiché procedere con la cottura in acqua bollente dei gambi precedentemente tagliati in pezzetti per circa 5 minuti. 

Come si conserva
I mazzi si possono conservare in frigo in sacchetti di plastica per circa 3/4 giorni . Per conservazioni di 1/2 settimane si deve separare le foglie dalle coste e stratificare le foglie cons scottex posizionate in un sacchetto di plastica. 

Prodotto disponibile per il Ritiro in Dispensa o consenga nei Comuni Mantovani

iscriviti alla newsletter Logo Cubo